Seguici su FacebookspacerSeguici su TwitterspacerSeguici su Instagramspacer
Home ARTICOLI PAUPER Storia del Pauper: Parte 2 - L'Egemonia di Fissure Storm
Storia del Pauper: Parte 2 - L'Egemonia di Fissure Storm Stampa E-mail
pauper chapter 2Articolo di Matteo Burello

Storm e Infect, Infect e Storm. I primi due posti del podio distanti anni luce dagli altri classificati. Chiusure nei primi quattro turni di gioco e tentativi di essere più veloci anziché di rallentare il gioco avversario creano un'atmosfera torbida e ansiogena. Una banned list che oltre a Cranial Plating e Frantic Search non sembra propensa ad incrementare il suo contenuto non aiuta. Cosa fare allora? Il formato è diventato un posto invivibile, e la morbosa volontà della gente di vincere impedisce il fair play di pensare “No, storm e infect sono sleali, porto un tier 1.5 per cambiare”.

C'è solo una soluzione:

GENNAIO 2013: Annuncio DCI - Data dell Annuncio: 28 Gennaio 2013 - Data di Applicazione: 1 Febbraio 2013

(Percepisco un'interferenza nella Forza... come se milioni di persone... imprecassero nello stesso momento...)

Ecco. E' successo l'inevitabile. Quando tiri troppo la corda succede questo. Si spezza. I due più grandi mazzi della storia del pauper sono stati eliminati in solo colpo sferrato dritto ai motori degli stessi, cosa che inevitabilmente ribalterà il meta in maniera irrimediabile. Ma come?

Semplicemente i vecchi tier 1.5 saliranno di livello, oppure ci saranno nuovi, sorprendenti mazzi? Per un primo periodo, U delver, Mono B control, White weenie, Affinity, Burn, Cloudpost control, Auras e diversi altri mazzi fino ad adesso rimasti all'ombra se la giocano e non sembra esserci un vero e proprio dominatore; la banned sembra sortire gli effetti desiderati. Ma non durerà molto. Un nuovo, grandissimo tier sta bussando alla porta della sala del trono, un tier in grado di farsi strada in maniera prepotente dopo l'eliminazione dei sui più quotati antagonisti.

 

new staff

 

CAPITOLO 2: L'EGEMONIA DI FISSURE STORM

I tier 1 sono andati. La pura velocità è stata debellata. Ma questo non dissuaderà i player dal cercare un mazzo un passo avanti agli altri, non accontentandosi di giocare mazzi fino ad allora considerati tier 1.5. Serve inventiva. Serve un deck mai visto, qualcosa che, chiaramente, esistesse anche pre bann, ma non fosse sufficientemente forte da sconfiggere storm e infect, ma abbastanza efficace da piegare i vari cloudpost control, elves, mono B e compari. E quale mazzo migliore per adattarsi al nuovo meta se non un solido combo deck monocolor che pesca e fa mana a sbrega con giusto una puntina di storm in ricordo del passato?

boab139 theCardsHeader
FISSURE STORM
Sideboard:
ndr.
-
Details
Main Deck: 60
Sideboard: 15

Eccolo, è lui! L'erede dei grandi del passato, il mazzo destinato a governare il meta pauper con ben pochi rivali. E' un deck estremamente solido (in quanto monocolore) che vanta un arsenale di peschini e lands-tutor invidiabile. La tattica di questo deck non è particolarmente semplice e lineare come lo potevano essere quelle dei big two. L'obbiettivo principale è convogliare cloud of faeries, mnemonic wall, ghostly flicker e una combinazione di “posts” (cloudpost e glimmerpost) sufficiente a creare almeno 3 mana incolori con un unica cloudpost e, infine, una semplice isola. Cloudpost e isola andranno ad attingere un totale di tre mana incolori ed un mana blu. Con due mana incolori e un mana blu giochiamo ghostly flicker che andrà a bersagliare mnemonic wall e cloud of faeries. Quest'ultima stapperà la cloudpost e l'isola precedentemente tappate, mentre il muretto ci ridonerà ghostly flicker dal cimitero, il tutto con un mana incolore che ci avanzerà in pool. Ripetiamo il procedimento fino ad ottenere mana incolori infiniti e un mana blu (questo risultato può essere ottenuto anche grazie a sufficienti cloudpost e mnemonic wall + snap).

Iniziamo dunque a giocare ghostly flicker bersagliando sempre cloud of faeries e mnemonic wall, solo che questa volta le terre che la simpatica fatina andrà a stappare saranno due isole, così facendo filtreremo tutti i mana incolori in mana blu. Da qui le scelte sono molteplici: Peschiamo il mazzo sempre grazie all'ausilio di ghostly flicker e mnemonic wall e una tra: mulldrifter, sea gate oracle o prophetic prism. Oppure guadagnamo vite infinite con glimmerpost.

Mulldrifte promoInsomma, troviamo un pretesto per riuscire ad aspettare od ottenere il secondo mnemonic wall che, con il suo gemello e il mitico ghostly flicker ci farà tornare in mano continuamente flicker e una tra compulsive research o deep analysis che, volta per volta, faranno pescare il mazzo al nostro avversario. Non dimentichiamoci, inoltre, che grazie alle capacità pescose del mazzo non tarderemo ad avere abbastanza mana per chiudere le pratiche con un ulamog's crusher ben assestato.

E in tutto questo temporal fissure che importanza ha? Ve lo concedo, se non avete mai giocato questo mazzo può sembrare una carta superflua, addirittura pesante. Bhe, non è così.Essa vi concede, mana permettendo, di liberarvi il campo per la scombata decisiva, togliendo le terre agli opponent. In altri casi permette di usufruire di un time walk togliendo la race al nostro avversario. Altre volte, combinato a mnemonic wall, ci farà fare ambedue le cose OGNI TURNO! Inoltre, se temporal fissure viene pescata a metà scombata ci permetterà di riutilizzare tutti i nostri ETB effect. Una carta veramente irrinunciabile (insomma, ha dato il nome al mazzo). Ah, per chi se lo chiedesse, il motivo dell'inserimento delle seat of the synod è una semplice prevenzione alle frequenti sideate di wrench mind degli avversari mono B e UB.
Wow. Solo wow!

Questo mazzo richiede una conoscenza dello stesso e del meta incredibilmente avanzata e profonda che, sinceramente, non penso di poter vantare. Al contrario di quanto si possa dire di UR storm e Infect stompy, questo deck richiede molto cervello e pianificazione. Non è facile conoscere il momento adatto ad ingranare, perchè un turno d'anticipo rischia di chiodarti la scombata, un turno tardi può voler dire sconfitta. La conoscenza non solo del quando, ma anche del come le spell vadano tirate ed incatenate sullo stack fa del giocatore di fissure storm un giocatore temibile ed allenato. Infatti coloro che si dedicano a questo mazzo (che sembra un vero e proprio stile di gioco) hanno delle chance più che ottime di fare risultato ai tornei, in quanto il deck sopracitato può vantare una cerchia assai desolata e ristretta di match up negativi, se giocato in maniera pressochè perfetta.

Dunque è questo il triste destino degli eterni tier 1.5. Mono U subisce troppo gli effetti di temporal fissure. Mono black non riesce, nemmeno con l'ausilio di hymn to tourach, a tenere testa al vantaggio carte che questo grandissimo tier 1 riesce a creare. Contro Affinity a volte si rivelano sufficienti due chump bloccanti e uno snap per restare sicuri (in caso di emergenza non scordiamo temporal fissure). E quasi tutti gli altri mazzi, per un motivo o per l'altro, post o pre side che sia, non riescono a tenere l'esplosività e il mostruoso vantaggio che questo mostro sacro del pauper ha da offrire.

E quindi? Siamo tornati al punto di partenza? Certo, Roma non è stata costruita in un giorno, e questa volta il deck to beat è solo uno, ma a questo punto è addirittura peggio di prima. Col precedente meta i mazzi che giravano erano due, adesso le top 16, 8 e 4 sono saturate da fissure storm. Solo qualche coraggioso ed ammirabile player cerca di giocare mazzi diversi, mentre altri si sbizzarriscono a modificare il grande tier 1 del momento come più aggrada il loro stile di gioco. Alcune più competitive di altre, ma tutte forti, sono caratterizzate dal medesimo stile di gioco pesco&scombo, eccone alcune delle più giocate:

UG FISSURE STORM
Sideboard:
ndr.
-
Details
Main Deck: 60
Sideboard: 15

Lista con il verde. La differenza sostanziale sta nel metodo di produzione di mana infinito, che anziché derivare dalle cloudpost deriva dai vari enchant land e bounceland. Coiling oracle offre un grande ventaglio di possibilità, permettendo di pescare e rampare al contempo. Inoltre la sua side vanta carte irrinunciabili contro affinity e auras, quali nature's claim e moment's peace, che regolano questi match up non troppo facili da affrontare.

Esper Familiar's Storm
Sideboard:
ndr.
-
Details
Main Deck: 60
Sideboard: 15

Versione Esper, molto amata dai giocatori grazie anche all'originalità ed alla efficacia. Secondo alcuni questa lista è addirittura superiore alla mono U. Io personalmente meno colori gioco più mi sento sicuro, anche esper fissure è davvero una variante ben congegnata e solida (sopratutto per via di reaping the graves e per la maggior facilità data dai familiars nel tirare spell e scombare). La side è molto settata contro mazzi aggressivi e aggro-combo, notoriamente clienti ostici per l'archetipo, almeno in parte.

Ok, queste sono diverse versioni, sicuramente forti e divertenti da usare, ma insieme non compongono un vero e proprio meta, che risulta dominato dal protagonista di questo capitolo (e, perchè no? Anche dei prossimi...), quindi la decisione di bannare grapeshot e compari ha portato sì ad un cambiamento radicale, ma si può veramente dire che la situazione sia migliorata?

Il pauper sembra sempre di più un formato inospitale e devastante, e non mi sorprende che siano pochi coloro che iniziano a praticarlo. Riuscirà mai questo formato dalle mille potenzialità e dai begli ideali a diventare equilibrato? O è destinato a rimanere sempre sotto una dittatura spietata il cui leader si fa strada sbaragliando gli avversari? Avrete risposta nel capitolo seguente!

FINE Capitolo 2 (to be continued...)

 

Commenti  

 
#10 Buri 2015-09-29 15:12
Citazione DarkSquall:
Si,suppongo che tu abbia ragione,ammetto di odiare il blu come colore e leggere che i primi mazzi dominanti erano di quel colore me le ha fatte girare e ho buttato giù quella risposta per rabbia ma effettivamente stiamo parlando di un formato emergente,non di uno in stadio avanzato.

Non metto in dubbio che ogni colore abbia le sue top card,elencami a questo punto le due top card per ogni colore (e non è una sfida o una presa per i fondelli,voglio seriamente sapere il tuo parere)

Rosso
Fulmine
?

Bianco
Path
?

Blu
Snap
Criptico

Nero
Confident
Liliana

Verde
Tarmo
?

Per ora questa è l'idea che mi sono fatto io senza pensarci troppo,se poi vogliamo estendere alle top 3 carte per ogni colore,sul nero di sicuro aggiungerei rubapensieri

P.s. Si,lo so che U significa Blu,nella fretta ho scritto male :(


Bhe voi siete sicuro molto più esperti di me in modern, ma suppongo che la classifica possa essere:

Rosso: 1: Lightning bolt 2: guida goblin 3: young pyromancer

Blu: 1: snapcaster mage 2: cryptic command 3: remand

Nero: 1: liliana of the veil 2: dark confidant 3: inquisition of kozilek

Bianco: 1: path to exile 2: anafenza 2.0 3: linvala, keeper of silence

Verde: 1: tarmogoyf 2: scavenging ooze 3: scapeshift

Oh poi io sono pauperista e potrei aver detto una boiata allucinante!
 
 
#9 DarkSquall 2015-09-28 14:13
Si,suppongo che tu abbia ragione,ammetto di odiare il blu come colore e leggere che i primi mazzi dominanti erano di quel colore me le ha fatte girare e ho buttato giù quella risposta per rabbia ma effettivamente stiamo parlando di un formato emergente,non di uno in stadio avanzato.

Non metto in dubbio che ogni colore abbia le sue top card,elencami a questo punto le due top card per ogni colore (e non è una sfida o una presa per i fondelli,voglio seriamente sapere il tuo parere)

Rosso
Fulmine
?

Bianco
Path
?

Blu
Snap
Criptico

Nero
Confident
Liliana

Verde
Tarmo
?

Per ora questa è l'idea che mi sono fatto io senza pensarci troppo,se poi vogliamo estendere alle top 3 carte per ogni colore,sul nero di sicuro aggiungerei rubapensieri

P.s. Si,lo so che U significa Blu,nella fretta ho scritto male :(
 
 
#8 kyogre 2015-09-13 15:44
Citazione DarkSquall:
E stranamente...fino a questo momento:

1 dei due mazzi iniziali deck to beat aveva il blu
l'erede di quei due mazzi è un mono B...come sempre è il blu a dominare,ogni singolo formato.

"Ma il modern no" Si invece. Il power level di alcune carte a mio parere è cosi pesante...non conoscevo la storia del pauper ma mi disgusta che il blu ha regnato come colore dominante anche qui all'inizio.


Già perchè il power level di Tarmo e Lily non é pesante... ma per favore. Fra l'altro l'unica carta blu in modern che abbia un PL superiore alla media è Snapcaster Mage, e comunque in generale ogni colore ha le sue "top-cards".

Se poi ti lamenti che nella fase ALPHA di un formato UNO su DUE mazzi dominanti (palesemente entrambi unfair) sia stato blu/X, secondo me devi controllare un po' i pregiudizi che hai contro quel colore. Pensa che il tuo discorso avrebbe avuto la stessa dose di sensatezza cambiando la parola "blu" con "rosso" o "verde", gli altri colori presenti in Storm e Infect, con l'eccezione che OVVIAMENTE dopo il ban di combo mono rossi o mono verdi non se ne potevano giocare... Prova te a giocare combo senza peschini. Ah e comunque MonoB significa mono Nero, non mono Blu ;)
 
 
#7 Alex 2015-09-13 09:52
Citazione silvergill:
questa serie di articoli è eccellente.


non ho però capito se escono a intervalli regolari o no.

e poi l' autore ci metta la firma che vogliamo congratularci! :lol:


L'autore è il grande pauperista Matteo Burello :)
 
 
#6 Crila Peoty 2015-09-12 20:50
Gli articoli che narrano l' evoluzione di un formato sono veramente gradevoli da leggere! Scritti in questo modo poi:) non vedo l'ora che ne esca un altro per divorarlo, complimenti all' autore.
Stay hungry, stay pauper
 
 
#5 silvergill 2015-09-12 20:40
questa serie di articoli è eccellente.


non ho però capito se escono a intervalli regolari o no.

e poi l' autore ci metta la firma che vogliamo congratularci! :lol:
 
 
#4 silvergill 2015-09-12 20:34
Citazione DarkSquall:
E stranamente...fino a questo momento:

1 dei due mazzi iniziali deck to beat aveva il blu
l'erede di quei due mazzi è un mono B...come sempre è il blu a dominare,ogni singolo formato.

"Ma il modern no" Si invece. Il power level di alcune carte a mio parere è cosi pesante...non conoscevo la storia del pauper ma mi disgusta che il blu ha regnato come colore dominante anche qui all'inizio.



giusto per informazione.

secondo il sito MTG top8 ciascuno dei seguenti mazzi costituisce dal 4% in su dei mazzi che ottengono un piazzamento in tornei rilevanti.

affinity 11%
RDW 8%
merfolk 7%
jund 7%
UR aggro 4%
tron (GR) 5%
grixis control 4%
twin 11%

totale dei mazzi in cui viene giocato un colore

R 6
U 4
B 3
G 3
W 1

le 3 carte più giocate del modern risultano essere

Lightning Bolt 42 %
Stomping Ground 29 %
Snapcaster Mage 28 %
 
 
#3 DarkSquall 2015-09-12 17:38
E stranamente...f ino a questo momento:

1 dei due mazzi iniziali deck to beat aveva il blu
l'erede di quei due mazzi è un mono B...come sempre è il blu a dominare,ogni singolo formato.

"Ma il modern no" Si invece. Il power level di alcune carte a mio parere è cosi pesante...non conoscevo la storia del pauper ma mi disgusta che il blu ha regnato come colore dominante anche qui all'inizio.
 
 
#2 Gio-- 2015-09-11 17:24
complimenti Matteo, altro articolo fantastico, una serie che crea dipendenza per gli appassionati di pauper.
sono già in attesa del terzo capitolo
 
 
#1 Fly_Donkey 2015-09-11 16:55
Come tutti i formati anche il Pauper ha necessità la necessità di una banlist aggiornata nel tempo, ci vorrà ancora qualche anno prima di assestarlo ma poi potrà diventare un ottimo formato, chissà se lo vedremo mai a qualche torneo ufficiale :D