Seguici su FacebookspacerSeguici su TwitterspacerAggiungici ai Feed RSSspacer
Home ARTICOLI LIMITED RTR - Ravnica, ieri ed oggi
RTR - Ravnica, ieri ed oggi Stampa E-mail
Ravnica historicaTraduzione a cura di 1-Colorful-5
Ravnica è un piano interamente coperto da una vasta metropoli. All'interno di questa immensa città, dieci corporazioni (o gilde) competono per il potere su di essa, ogniuna ritagliandosi un suo territorio nei vasti labirinti di edifici e vicoli, ogniuna sperando di poter così vincere la partita a scacchi per le sorti del piano.

Più di diecimila anni fa, fu firmato dai rispettivi fondatori (i Paruns) un contratto fra le dieci gilde, intriso di un'enorme potere magico, conosciuto come il Patto delle Gilde. Questa alleanza venne creata per garantire che ogni corporazione avrebbe mantenuto ogniuna il proprio specifico ruolo all'interno dell'infrastruttura di Ravnica, permettendo alla città di crescere ed espandersi. Nel corso dei millenni successivi, ogni gilda ottenne la padronanza assoluta di due dei cinque colori del mana che plasmò e modellò lo stesso piano.

 

Immagine

Questa combinazione di due colori permise alle gilde di comprendere la propria identità, il proprio ruolo e funzione e il destino della propria fondazione, pur rimanendo all'interno del vincolo del Patto delle Gilde, che non permetteva a nessuna di invadere il ruolo dell'altra. Passarono 10.000 anni e la città crebbe e fiorì rigogliosa sotto l'egida di questa struttura sociale, così le gilde si evolsero in forze uniche e potenti. Successivamente, in seguito alla celebrazione del Decamillennio, il Patto delle Gilde venne infranto e l'equilibrio di Ravnica con esso, lasciando il piano a sprofondare nel chaos che si scatenò.

Immagine

Ravnica - Patto delle Gilde - Discordia

Come si ruppe il patto delle gilde? che cosa successe alle dieci gilde?

Per chi di voi che non hanno potuto leggere la trilogia dei libri che narrano di questi eventi, ecco un breve sguardo alla storia di Ravnica.

Immagine
In un passato non troppo lontano, Agrus Kos, un robusto soldato boros appartenente alla casata Wojek, scoprì un complotto da parte del Capogilda Azorius Augusto IV. La sua cospirazione mirava a distruggere il Patto delle Gilde e i vincoli che imponeva. Agrus sospese la sua carriera, ritirandosi nell'ombra per scoprire di più su quel complotto, inconsapevole di essere invece parte del piano che Augusto IV aveva in mente. Augusto IV, vista la sua posizione di giudice e grande conoscitore delle leggi, riuscì a scoprire una clausola quasi paradossale nel Patto delle Gilde, permettendo di distruggere il Patto e far sì che la gilda Azorius potesse governare Ravnica sopra tutte le altre.

Come un'esperto maestro burattinaio, Augusto manovrò Agrus Kos, proprio per far sì che la clausola potesse diventare valida.

Immagine
Con il patto delle gilde in frantumi, il Parun, nonchè capogilda Szadek, iniziò a scatenare il chaos per sovrastare le altre corporazioni. Szadek riuscì a uccidere il capogilda dei Golgari, un elfo conosciuto con il nome di Devkarin Savra, fallendo però nell'intento di uccidere del tutto il leader dei Selesnya, l'antico Parun conosciuto come Mat'Selesnya.

Non passò molto tempo prima che il resto delle gilde furono trascinate nel chaos che aveva avvolto l'intero piano. I Grafici e gli Schemi che furono già soggetti a restrizioni, furono non solo possibili, ma inevitabili. Agrus Kos, con l'aiuto della baronessa Orzhov Teysa Karlov e altri, lavorarono insieme per fermare alcuni di questi sistemi, incontrando tutti gli altri maghi di gilda, gli elementali, gli alti spiriti assetati di potere, i draghi e i nephilim, creature devastatrici.

Nel frattempo, il capogilda Simic, Momir Vig, assieme alla divinità Zombie Svogthir, Predispose un proprio piano per conquistare Ravnica. La creazione di Vig, il progetto Kraj, venne schierato in guerra, in un'epico scontro di dimensioni colossali contro Rakdos, il Parun, e i suoi demoni. Quando le acque si calmarono, Kraj, Momir Vig e Svogthir vennero annientati, mentre Rakdos sprofondò in un pozzo di lava all'interno della sua dimora, Rix Maadi, in coma.

Immagine
Nel regno di Agyrem ; una bolla d'etere sul piano di Ravnica, venivano raccolti gli spiriti dei defunti, che non potevano lasciare quel mondo con la loro morte. Il parun vampiro dei Dimir, Szadek era scappato da Agyrem per ricomporre il proprio potere, ma fu rintracciato dai Boros. Razia, la loro capogilda e parun fondatrice, a bordo della nave da guerra Parhelion, volò ad Agyrem, attraverso una spaccatura chiamata Il Scisma, combattè contro Szadek e il suo esercito di spettri. Nella battaglia, Razia rimase uccisa, insieme a tanti altri innumerevoli angeli boros. Il Parhelion in avaria e senza equipaggio a bordo, uscì dallo scisma, dirigendosi verso la sala principale degli Azorius.

Durante tutto questo, Agrus Kos incontrò la morte, ma continuò come spettro la sua esistenza tramite un contratto al servizio degli Azorius. Tra le sue imprese prima di morire, riuscì a catturare Szadek, imprigionandolo in un meccanismo che permetteva di catturare gli spiriti. Szadek abbandonò quindi la sua forma spettrale, intrappolato da Agrus.

Immagine
Tutti i tasselli del puzzle si riunirono dopo la collisione del Parhelion con il municipio Azorius, rivelando la situazione di chaos di Ravnica : Tra le macerie Augusto IV era finalmente al confronto finale contro Kos, Teysa e altri alleati. Le parole di Augusto furono lame Appuntite per Kos, scatenando la sua ira e lo spirito di Szadek contro di lui. Augusto morì per mano di Szadek che divorò la sua anima. La carcassa del Parhelion esplose, schiantandosi e distruggendo il municipio Azorius : Prahv.

In seguito, Kos Agrus diventò il guardiano di Agyrem, il quartiere fantasma di Ravnica, e l'angelo conosciuto come Feather, assunse il ruolo di capogilda Boros, dopo la morte di Razia. L'emissario Orzhov, Teysa Karlov, elaborò un nuovo patto, non magico come il precedente Patto delle Gilde, permettendo di raggiungere una nuova, ma fragile, stabilità.

Immagine

Le Dieci Gilde Ieri - in Discordia :

Azorius

Augusto IV, il capogilda venne ucciso dall'esplosione e attaccato dallo spirito di Szadek. La sala delle riunioni Azorius venne distrutta dal Parhelion, la gilda è ora nel chaos.

Dimir Il parun vampiro Szadek venne bandito ad Agyrem. La Sala della lega dei dimir era sotto lo sguardo vigile di Kos Agrus. Tutti pensano che i dimir siano stati completamente distrutti, per cui nell'accordo di Teysa non vennero indicati.
Rakdos Dopo lo scontro di Rakdos contro l'esperimento Kraj, creato da Momir Vig, Rakdos sprofonda nel pozzo di lava di Rix Maadi, in coma. Lyzolda soccombe durante la caduta di Rakdos, mentre Kraj venne divorato dai membri della gilda demoniaca.
Gruul Borborygmos rimane in carica dei clan Gruul, felice di sapere che il Patto delle Gilde si è rotto. Più libertà significa più crescita per il suo clan.
Selesnya Mat'Selesnya viene quasi ucciso da Szadek, ma Agrus Kos e i suoi alleati lo fermano prima che potesse drenare completamente l'anima di Mat'Selesnya. il Conclave fu scosso dalla notizia dell'accaduto, ma riuscì a resistere dal decadimento, "guarendo" e riformando un nuovo conclave di driadi.
Orzhov L'Obzedat (il consiglio fantasma) rimane al vertice della gerarchia Orzhov, ma Teysa Karlov, la loro emissaria, sfida apertamente il concilio e rompe il giuramento di fedeltà ad esso. Attualmente il rapporto fra il concilio fantasma e Teysa è difficile e teso.
Golgari

Prima che Momir Vig potesse ottenere il controllo del suo progetto vivente, Kraj, Agrus Kos lo uccide, mentre Kraj impazzì. Savra è legata in un solo corpo con il parun golgari Svogthir novijen, vennero entrambi uccisi dalla furia del progetto Kraj. Jarad, il fratello di Savra, ucciso da Lyzolda, ritorna come lich a capo della gilda Golgari.

Simic Momir Vig venne ucciso da Kos prima che Kraj fosse distrutto. Con la morte di Momir Vig, il municipio dei Simic cadde in una catastrofe gigantesca, Rimanendo quasi del tutto distrutti.
Izzet Niv-Mizzet fu ferito in battaglia dai Nephilim, decidendo di ritirarsi in un luogo sconosciuto di Ravnica, probabilmente per riprendersi.
Boros Razia venne uccisa da Szadek, in una guerra fra angeli e spiriti di Agyrem. Feather, un' altro angelo dei boros, diventa così il suo successore.
Agyrem La "Bolla" sul piano di Ravnica, noto come Agyrem diventò una cupola che ricoprì l'intero piano, quando lo Scisma, la frattura che permetteva di entrarvi fu ripristinata. Rimase comunque concentrato In un quartiere fantasma a suo nome, sotto la protezione di Kos Agrus e dove gli spiriti dei morti di Ravnica, oltre a quello di Szadek, rimangono intrappolati.

 

Immagine

Le gilde senza il Patto

Dopo che il patto delle gilde fu rotto, Teysa karlov ricreò un nuovo accordo non magico, tra le gilde, che avrebbe dovuto assicurare la cooperazione fra loro per la stabilità di Ravnica. Questa idea si rivelò piuttosto ingenua. Non ci volle molto perchè i ricchi mercanti potessero iniziare a prendere il controllo di Ravnica. L'ordine dei Boros era quasi del tutto frammentato, erano rimasti poco più che guardie del corpo o forze per l'ordine e la sicurezza pubblica o privata, alla mercé dei migliori offerenti, spesso le famiglie Orzhov. I Gruul invece, accolsero con favore il chaos crescende che stava dilagando, predando i deboli e permettendo loro di infierire sulla popolazione, con frequenti saccheggi. I Selesnya si affidarono alla conversione del popolo fra le loro fila, con scarsi risultati vista la diffidenza del popolo nei confronti delle corporazioni. Gli Izzet sembravano dispersi senza il loro Leader.

Ma in diecimila anni, le abitudini sono dure a morire : ci volle del tempo, ma la diffidenza della popolazione alle gilde iniziò a svanire, tornando lentamente alla situazione precedente, che vedeva le dieci gilde detenere la maggior parte del potere.

La lealtà alle gilde che non si era mai estinta iniziò ad affiancarsi ai nuovi capi gilda emersi per prendere nuove iniziative, cercando di riportare le proprie relative corporazioni alle loro vecchio splendore. Dei brontolii provenienti da Rix Maadi prodotti da Rakdos, annunciavano il suo ritorno, preparando i suoi membri al ritorno del demone. Affiorarono una razza di tritoni, gli Zonot che ridiedero ai Simic una nuova identità, come conservatori dei luoghi naturali di Ravnica. I Boros cominciarono a riallinearsi sotto la guida dell'angelo Aurelia, che si fece strada fra i ranghi angelici mostrandosi pragmatica, tutt'altro del carattere intoccabile e poco convincente del precedente Leader, promettendo di punire il crimine sotto il nuovo pugno dei Boros. Gli Azorius vennero richiamati a ripristinare lo stato dei diritti e a tenere sotto controllo le altre gilde, Isperia, il loro nuovo capo, arruolò dei maghi di legge per far rispettare le leggi attraverso l'uso della magia che costringe alla conformità. Gli Orzhov Ricomparirono al centro della situazione, avvicinando i cittadini con la ripresa delle loro cerimonie, e con la costruzione di nuove cattedrali ornate da sontuose opere artistiche. Forse prendendo ispirazione dagli Orzhov,anche i Selesnya si impegnarono nella loro pacifica lotta per ottenere il ruolo di supervisori della bellezza di Ravnica, dei suoi spazi e dei suoi edifici, Sperando nelle benedizioni di Mat'Selesnya. Mentre tutto questo stava accadendo, i Dimir si stavano tranquillamente riassemblando in una nuova gilda, finanziata dalla continua necessità delle altre gilde di tenere d'occhio l'un l'altra e conoscere ogni mossa fatta dagli altri rivali.

Immagine

Le Dieci Gilde Oggi - in Ritorno a Ravnica :

Ecco come si presentano le dieci gilde all'inizio di Ritorno a Ravnica :

Azorius

la Sfinge Isperia è attualmente a capo della gilda e del suo senato. Emersi dalle macerie con un nuovo scopo, la gilda azorius costruisce un nuovo Prahv sotto la guida del suo capogilda. Gli Ideali di Isperia non sono solo una revisione delle leggi, ma anche una vera e propria dimostrazione delle sue capacità di leader per mostrare ai cittadini un nuovo impegno da parte degli Azorius per riportare la pace e la stabilità sul piano. Dimir -- Lazav il/la mutaforma è ora il nuovo capogilda di casa

Dimir

Lazav proviene da una delle tante cellule sparse dei dimir dopo la sua distruzione. Lazav, cui intelligenza e ambizione hanno fatto sì che potesse ricostituire una nuova rete Dimir sotto il suo controllo. Le voci abbondano su Lazav, descrivendolo come un folle non in grado di governare una gilda così instabile e nascosta. I Dimir servono ancora al loro scopo, raccogliere informazioni su tutte le altre nove gilde e offrirle al miglior offerente fra loro.

Rakdos

Il demone Rakdos governa tutt'ora il suo culto. Terminata la sua guarigione all'interno di un pozzo di lava nella sua dimora, Rix Maadi, si riappropria della leadership della sua gilda. Rakdos ha come nuovo obbietivo esplorare le vie contorte di Ravnica, curioso dei cambiamenti, ideando nuovi metodi per spargere il chaos.

Gruul

Il ciclope Borborygmos governa ancora il clan Gruul. Liberati dalle catene magiche del patto delle gilde, Borborygmos conduce la sua gilda con grande ferocia in profondità di un mondo completamente civilizzato, distruggendo e saccheggiando qualsiasi cosa, sopprimendo chiunque volesse usurpare il suo dominio sui Gruul. a causa delle rivendicazioni della regione di Utvara da parte della lega Izzet, fra le due gilde si è aperto un conflitto, mentre i Gruul sono ora capeggiati da un nuovo leader di guerra desideroso di mostrare la propria abilità in battaglia, chiamato Ruric Thar, del clan Ghor, un gigante a due teste.

Selesnya

La Driade Trostani e le sue tre teste ora governano il conclave dei Selesnya. Dopo che le gilde si sciolsero, Mat'Selesnya si rifugiò in un profondo letarlo, e nessuno era abbastanza in grado di penetrare nella Mente Del Mondo, la mente comune fra i membri di Selesnya e Mat'Selesnya, per contattarlo. Sembrava che la gilda stesse per svanire completamente. Trostani però, è in grado di ripristinare un collegamento con il suo parun, sviluppando una profonda conoscenza della sua volontà. Attraverso lei, il conclave si è ristabilito, facendo rinascere la loro cultura e il loro nuovo ruolo di architetti ufficiali di Ravnica.

Orzhov

Il concilio Fantasma è ancora il sindacato Orzhov, anche se alcuni dicono che Teysa Karlov sia il vero potere che si cela dietro Obzedat. Non molto tempo dopo la sua firma, l'alleanza di Teysa si è rivelata troppo debole e le gilde crollarono. Ciò spinse le gilde a cercare nuove opportunità per loro stesse, come meglio potevano. Gli Orzhov continuarono a fare ciò che sanno fare meglio : Truffe, mecenatismo e auto-beneficienza. Solo quando gli Izzet cominciarono a riformarsi e a cercare nuove infrastrutture per la ricerca, Teysa cominciò a chiedere al concilio di riunificare e rivendicare i territori Orzhov, per mantenerne legalmente i diritti fondiari creati tanto tempo prima, impedendo a Niv mizzet di espandersi.

Golgari

Il Lich Jarad è attualmente a capo dello sciame Golgari. Dopo lo scioglimento delle corporazioni, i golgari rimasero più o meno com'erano. Per 10. 000 anni, si celarono nell'ombra e nel silenzio, mantenendo le fondamenta della civiltà di Ravnica dal basso, occupandosi dei lavori sporchi nonchè della produzione di cibo. Jarad mantiene il suo potere, reprimendo senza pietà le rappresaglie, gli ammutinamenti o il dissenso dei teratogeni. Sa che il mondo in superficie sta soffrendo senza il sostegno delle corporazioni, ed è solo questione di tempo prima che le cose ritornino in quel modo.

Simic

Zagana è la nuova voce dei Simic. In seguito alla fine di Kraj e alla morte di momir vig, i simic erano quasi crollati. per qualche tempo non vi fu nessun sostituto a comando della gilda, ma una serie di massiccie Doline iniziarono ad aprirsi in aree remote di Ravnica. In seguito, fu scoperto che sotto strati e strati di città, c'è un'area coperta e nascosta in cui dimorano popolazioni di Tritoni, nascosti alla società in superficie. Quando i tritoni affermarono di non volersi unire alla civiltà di superficie, vennero accolti nella gilda Simic.

Izzet

Il drago Niv-Mizzet rimane tutt'ora il capogilda della lega Izzet. Dopo aver combattuto contro i Nephilim, Niv Mizzet non fu più visto. A causa della mancanza volontaria o involontaria di niv mizzet, La lega Izzet si sparse e diventò caotica. La maggior parte dei cittadini di Ravnica ha visto la scomparsa di Niv Mizzet come la fine dell'intera gilda. Ma l'antico Drago Parun riemerse spezzando le superstizioni sul suo conto, ritornando al controllo della sua gilda con nuove opere e idee.

Boros

Aurelia è l'angelo a capo della Legione Boros. Feather fu la precedente capogilda, ma lo spirito deciso e pragmatico di Aurelia le fece guadagnare la nuova leadership, attraverso una sfida contro il suo predecessore.

Agyrem

La sovrapposizione di Agyrem su Ravnica rimase fino al RAMMENDO, che indusse questa bolla eterea a distinguersi e rimuoversi dal piano di ravnica, formando una sorta di "metapiano, o semipiano". Poco si sa attualmente di Agyrem, la sua ubicazione nel multiverso è tutt'ora un arcano.

 

Immagine
La Vita per i Non Affiliati

Ravnica è vasta, gli scorci di essa visti su romanzi, su mappe o carte sono solo una parte della metropoli così come dell'intero piano. Ci sono aree lontane in cui la presenza delle corporazioni non si fa sentire così fortemente. Si potrebbero chiamare aree "rurali" di Ravnica. Quando le gilde si sciolsero, in alcune aree lontane non si sentì alcun cambiamento. Queste popolazioni vedono le fazioni all'interno di Ravnica, come una gerarchia d'elitè che cercano solo di prendere il controllo su ogni cosa, consolidare la loro ricchezza, e rivoltarsi gli uni contro gli altri. Aderire o meno ad una gilda non influisce più di tanto sulla vita dell'individuo, perchè il potere e le dissidie si stanno concentrando fra le più alte cariche delle dieci gilde. La maggior parte di esse, perfino Rakdos, sono pesantemente coinvolte negli affari pubblici, lavorando per ottenere il consenso della popolazione generale.

Jace e la Nuova Lega Izzet

Immagine
Jace Beleren è occupato.

Come scritto in Agente dell'Artificio, Jace ha messo in ginocchio la cellula del consorzio infinito a Ravnica, Annullando la mente di Tezzeret e scomparendo poi nella cieca eternità.

Quando tornò a Ravnica, Jace era alla ricerca di un luogo per dimenticare per un po' il multiverso e tutto ciò che lo riguardava: Tezzeret, Liliana, l'Occhio di Ugin e gli Eldrazi; Jace sopportò tutto ciò, cercando però un piano da poter chiamare casa : Ravnica.

Ma era perso, all'interno degli innumerevoli vicoli pieni di volti sconosciuti, in una grande città come Ravnica, Jace si sentiva ancora più instabile, un visitatore straniero che aveva visto troppo del Multiverso e voleva semplicemente dimenticare. Aveva bisogno di una distrazione, qualcosa che potesse distrarlo dai suoi pensieri e dalle sue angoscie: a Ravnica trovò la propria distrazione. Iniziò a studiare le dieci gilde, il labirinto infinito di strade e in particolare i movimenti del Dracogenius Niv Mizzet. Nuovi laboratori e sale operative Izzet diedero a Jace lo spunto che ci dovesse essere un principio alla base delle attività apparentemente casuali della gilda del mente drago.

Immagine
La rinascita dei Dimir era un'altra preoccupazione nella mente del mago planeswalker, perchè vide in loro il consorzio infinito vestito con abiti diversi. I Dimir avevano messo sù un volto pubblico, ma erano collegati allo stesso sinistro segreto.

Jace ha allestito un negozio in un quartiere anonimo. E' consapevole degli occhi fisici e mentali che lo stanno spiando, cercando di capire il perchè della sua presenza lì e la natura dei suoi interessi. C'è qualcosa di speciale in questo piano città e Jace non riesce a capire cosa. Ma antichi segreti si stanno risvegliando, come la sua indagine che man mano scava sempre più in profondità in un passato nascosto e in un futuro incerto per Ravnica.

Articolo originale: http://www.wizards.com/Magic/Magazine/Article.aspx?x=mtg/daily/feature/210a

Traduzione a cura di Massimiliano alias 1-Colorful-5

 

Commenti  

 
#16 sfrancky 2012-09-01 19:17
Cmq sia grandi voi di metagame.. Continuate così e non preoccupatevi delle critiche che vi fanno sulle traduzioni.. Così facendo state increscendo la curiosità la voglia e il piacere di giocare a Magic... Ripeto:GRANDI !!!!
Citazione
 
 
#15 sfrancky 2012-09-01 19:13
Dai su che ce lo fanno un Jace rosso blu!"
Citazione
 
 
#14 Lone Wolf 2012-09-01 15:48
Citazione mattia moretti:
e devo chiedere proprio la trilogia di ravnica? e nn c'è la possibilità di trovarli tradotti in qualche modo?


Visto che sono libri praticamente sconosciuti, se dici semplicemente "Vorrei la trilogia di Ravnica" il padrone della libreria sclera a cercarli XD Devi informarti sul nome preciso dei libri e dell'autore e fornire quello come informazione. Per quanto concerne la traduzione, dipende tutto da come gli gira al gruppo Armenia: è quella la casa editrice che detiene i diritti sui libri riguardanti prodotti della Wizard of the Coast. So per certo che i libri di Ravnica "1" non li hanno tradotti in italiano. Magari con questo nuovo ciclo potresti avere qualche chance.
Citazione
 
 
#13 mattia moretti 2012-09-01 10:58
Citazione Lone Wolf:
In libreria =) però se l'andazzo non è cambiato, li troverai solo in inglese

e devo chiedere proprio la trilogia di ravnica? e nn c'è la possibilità di trovarli tradotti in qualche modo?
Citazione
 
 
#12 Riccardo88 2012-08-31 01:12
Gran bell'articolo, ma chi può farebbe meglio a leggersi l'originale in inglese...
Tanto di cappello all'anima pia che si è accollata (immagino gratuitamente) tutto il lavoro di traduzione, ma la traduzione stessa è fatta veramente male, e in alcuni punti è completamente sbagliata o fuorviante.
Ripeto, nessun intento denigratorio, e anzi grazie a chi ha voluto fare questo lavoro, ma semplicemente alcune cose vanno fatte notare.
Citazione
 
 
#11 figure-of-speech 2012-08-31 00:56
L'articolo in sé é molto istruttivo per coloro che si avvicinano a ravnica per la prima volta, e avete avuto un'ottima idea a tradurlo, rendendolo cosí accessibile anche a coloro che non conoscono l'inglese, ma....... La traduzione lascia alquanto a desiderare. Perdonatemi, non voglio essere rompiballe o puntiglioso, ma leggere questa traduzione dopo aver letto l'originale.... Ecco.... Fa uno strano effetto. ( svariati errori grammaticali, modi di dire in inglese tradotti ALLA LETTERA, alvune espressioni deliberatamente non tradotte ma che si potrebbero tranquillamente sostituire con altri termini di uguale significato... E la lista continua...)

P.s. Scusatemi se sono stato scortese, ma prendete questo messaggio come una critica costruttiva atta a migliorarvi.
Citazione
 
 
#10 Hellequin 2012-08-30 22:37
Viva il Mentefiamma!
Piccoli Bolas crescono. :-)
Citazione
 
 
#9 Lone Wolf 2012-08-30 22:35
Citazione mattia moretti:
volevo sapere dove si possono acquistare i libri di ravinica


In libreria =) però se l'andazzo non è cambiato, li troverai solo in inglese
Citazione
 
 
#8 Nomidae_Lus 2012-08-30 20:36
P.s. credo proprio che il mio T2 si tingerà di verde e blu :P
Citazione
 
 
#7 Nomidae_Lus 2012-08-30 20:35
Citazione Lettore:
La Grandissima notizia che mi ha dato questo articolo è l' ufficiale, inequivocabile e senza dubbi ritorno dei tritoni in t2!

E io che credevo d'essere l'unico fanatico dei SuperTonni...!
Citazione
 

Aggiungi commento

Solo i commenti degli utenti NON registrati sono soggetti ad approvazione ed antispam, quindi ricordati di accedere al sito dal pannello di Login in alto a destra.


Codice di sicurezza
Aggiorna